Nuove cartine e brochure dei sentieri.

 LE NUOVE BROCHURE E CARTINE DEI SENTIERI DEL NOSTRO TERRITORIO 
DISPONIBILI NELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI DEL COMUNE!!!

Centro estivo per bambini e ragazzi.

Speciale coronavirus. Aggiornamenti dall’UE. Edizione n. 12

Novità letteraria.

“PIETRE DI LIBERTÀ”CIPPI, LAPIDI E MONUMENTI SUI SENTIERI DELLA RESISTENZA TRA PONTREMOLI E ZERINomi, volti e storie di partigiani, militari e civili caduti nei venti mesi dell’occupazione nazifascista. In libreria e in edicola il libro pubblicato a cura delle sezioni ANPI di Pontremoli e di Zeri e dell’ISRA.Da Pontremoli a Zeri, un percorso lungo 80 tappe sui sentieri della Resistenza: è “Pietre di Liberà”, il libro pubblicato in questi giorni dalle sezioni ANPI di Pontremoli e di Zeri con l’Istituto Storico della Resistenza Apuana per riscoprire e conoscere cippi, lapidi e monumenti eretti a partire dall’immediato dopoguerra in questi due territori dove la presenza delle formazioni partigiane fu fortissima e la lotta di Liberazione dal nazifascismo più lunga, dura e cruenta.Il volume – 200 pagine, con altrettante fotografie, curato da Paolo Bissoli, Mauro Malachina, Raffaello Nadotti, Caterina Rapetti, Vanessa Valenti con contributi di Angelo Angella e Anna Rapetti – vuole essere un vero e proprio “scrigno della memoria” ed è il frutto di un lavoro durato più di due anni e fatto di ricerche “sul campo” e di consultazione della pubblicistica esistente così da proporre, per ciascuna “pietra” la storia che la stessa custodisce.Storie che risalgono ai venti mesi fra il settembre 1943 e l’aprile 1945, spesso poco note, a volte quasi dimenticate, che quasi sempre vedono protagonisti giovani partigiani caduti per quell’ideale di libertà che “per non chinare la testa” li aveva spinti a “prendere la strada dei monti”. Ma la ricerca non si è fermata qui, si è spinta oltre e il libro propone, riuniti insieme e integrati con nomi dimenticati, gli elenchi delle vittime di quegli anni: partigiani, civili, militari italiani caduti in maggioranza sui fronti russo, greco o albanese, militari alleati morti qui durante missioni in territorio occupato. Un’impresa non facile, ma ora quelle centinaia di nomi incisi sulle “Pietre di Libertà” tornano ad essere persone e offrono lo spunto per un approfondimento e, magari, un’escursione su quei sentieri dove, anche e soprattutto a Pontremoli e a Zeri, “è nata la nostra Costituzione” come ebbe modo di dire Piero Calamandrei.Il libro è a disposizione nelle librerie e nelle edicole di Pontremoli e di Zeri al prezzo di 15,00 euro. Chi lo desidera può chiedere qui l’invio a mezzo postale alla stessa cifra.

Riapertura biblioteca comunale.

Speciale coronavirus. Aggiornamenti dall’UE. Edizione n. 10

Arte per strada, in piazza, fuori casa . . . a Zeri.

Estate a Zeri, con sentieri puliti.

Il Sindaco col supporto dell’amministrazione tutta è felice di costatare che il suo appello dei giorni scorsi è stato accolto dai nostri Alpini e dal suo capogruppo, dalla squadra 55 cacciatori e dall’associazione Le Nostre Valli per un’opera di volontariato di restyling alla sentieristica che è sempre stato un punto centrale molto sentito dal Sindaco e amministrazione in questi anni. A maggior ragione quest’anno e in questo periodo di pandemia e post pandemico, che ribadiamo a oggi nelle nostre valli per Covid 19 siamo a zero ammalati, zero ricoveri e zero quarantene, siamo quindi pronti a offrire la nostra proverbiale ospitalità, la nostra natura incontaminata, la nostra sentieristica coi suoi paesaggi mozzafiato. La nostra flora e fauna autoctona ( non raro fare incontri simpatici, caprioli, lepri, volpi, cinghiali, poiane, aquile, istrici, ricci, scoiattoli ecc.). L’aria e il sole dei nostri monti aiuta ad assorbire vitamina D, alla riduzione dei radicali liberi rallentando l’invecchiamento, non a caso in questi anni i centenari non sono mancati e non mancano tutt’ora. Uscire dai luoghi chiusi e svolgere attività fisica e camminare in un territorio che non ha eguali, aiuta la socializzazione e la produzione di endorfine ed è economicamente a costo zero. Abbiamo inaugurato da un anno un campetto polifunzionale (calcetto, tennis, pallavolo) per chi ama lo sport e usufruibile da un progetto in partenza per aggregazione bambini. A breve partiranno i lavori per la rivalutazione dell’area campo sportivo Tollaro grazie ai finanziamenti cercati con perspicacia dal nostro Sindaco. Abbiamo ottenuto finanziamenti e altri sono in fase di istruttoria per riportare a nuova vita sentieri e antiche vie onde aumentare il reticolo calpestabile nei nostri boschi e monti. Ieri sono partiti gli Alpini con i lavori ai primi sentieri come si può vedere dalle fotografie sottostanti. Nei prossimi giorni si uniranno i cacciatori e l’associazione le Nostre Valli che ringraziamo tutti con affetto. L’appello è esteso a tutte le altre associazioni del territorio e a gruppi di privati cittadini, che auspichiamo numerosi si aggiungano con fare costruttivo e con amore per questa isola felice, che è il nostro meraviglioso Zeri. E come dice il nostro Sindaco sempre viva Zeri.

Speciale coronavirus. Aggiornamenti dall’UE. Edizione n.10.

Speciale Coronavirus – Ed. 10 del 03 Giu 2020

Lettera dall’Eremo S. M. Maddalena.

18 maggio 2020 – LETTERA DALL’EREMO – Tempo di Covid

 Carissimi amici, pace!

   Spero di trovarvi tutti in salute in questo tempo complicato che, in diverso modo, ha toccato tutti.

   Rientrato in servizio per l’emergenza sanitaria Covid-19, eccomi a voi con questa Lettera dall’eremo per condividere un po’ di pensieri e non solo. Ho pensato di inserire, come già la scorsa volta ho fatto, oltre i miei scritti, anche alcuni vostri contributi e le vostre testimonianze di vita. Così, credo, la “fraternità allargata” dell’Eremo sia più reale.

   Qualcuno mi ha fatto notare che, nella scorsa Lettera di collegamento, non ho messo i riferimenti bancari per sostenere la ristrutturazione, ma solo le notizie inerenti i lavori. Non è stata una dimenticanza, bensì una scelta voluta: non mi pareva giusto nei riguardi della grave situazione che stiamo vivendo anche dal punto di vista economico. Anche questa volta avevo fatto la stessa scelta, tanto che nella Lettera non troverete nessun riferimento ai lavori e a come sostenerli.

   Alcuni di voi, però, ne hanno fatto esplicita richiesta. Così, per chi volesse continuare a sostenerci, ecco gli estremi: conto corrente presso Banca Monte dei Paschi numero 2284.00, intestato a Parrocchia S.M.Maddalena in Adelano di Zeri, codice IBAN numero IT 27 V 01030 69991 000000228400, codice BIC PASCITM1MS5, specificando nome, cognome e causale del versamento (Progetto Eremo Francescano).

   Carissimi amici, la Lettera dall’eremo può essere condivisa, quindi potete inoltrarla ai vostri contatti, anzi: se qualcuno dei vostri conoscenti desidera riceverla direttamente, può mandare il suo indirizzo di posta elettronica a eremosmmadd@gmail.com , unitamente a nome e cognome. Come sapete la Lettera è tradotta anche in lingua francese, perché tanti ormai sono gli amici francofoni.

   Carissimi, vi abbraccio tutti, solo “virtualmente”, con la speranza di poterlo presto fare di persona. Il Signore vi benedica!

  1. Cristiano di Gesù +

zeri-stemma-copia.jpg

Foto Flickr Zeri

Scegli la categoria

Blog Stats

  • 167.527 hits