Sono sindaco di un paese tra i più poveri d’Italia.

Sono sindaco di un paese tra i più poveri d’Italia con la popolazione tra le più longeve. Le seconde case spesso sono le case della povertà e del ricordo. Troppe tasse e tariffe alte riducono il paese ad una materia urbanistica. Nonostante questa attuale amministrazione comunale che abbassa le tasse e le tariffe se di sua competenza. GRIDO AIUTO!!!!!!

IMG_0755

Annunci

4 Responses to “Sono sindaco di un paese tra i più poveri d’Italia.”


  1. 1 vilma marzo 15, 2017 alle 4:34 pm

    Sig Sindaco, grazie per stare dalla parte di chi ha le seconde case.
    Visto che Zeri è il comune dell’acqua propria come lei ci fa ben notare sui cartelli, e che quindi penso decida l’Amministrazione il costo di questo bene, mi potrebbe spiegare perchè io sono costretta a pagare (da non residente) una fattura con minimo 200 metri cubi d’acqua a fronte di un consumo reale tra 55 e 65 metricubi/anno? anche questo sarebbe un problema da affrontare.

  2. 2 Anonimo marzo 22, 2017 alle 8:38 am

    I costi sono quelli che sono e vanno suddivisi, se abbassiamo ai non residenti bisogna aumentare ai residenti, ora è tutto uguale.

    Roberto (Ufficio tributi)

    • 3 vilmavla5555 marzo 22, 2017 alle 10:14 am

      Roberto buongiorno, so che ne avevamo già parlato ma mi spiace dissentire su questa logica.

      Io da non residente per la verità pagherei anche di più come già avviene per tutte le altre utenze, vorrei solo pagare il mio consumo e non quello che non consumo.
      Come non residente sono penalizzata a vedermi addebitare 200mc di acqua/anno e vedere che molti usano l’acqua anche per bagnare campi di erba per ore e ore o lasciano aperta l’acqua che tracima senza controllo e senza cura da una tinozza per giorni interi per dare da bere a 2 vacche. io ho rispetto di tutto questo, ma i miei 200mc li pago perchè li usano altri.

      Vorrei far presente che,nel mio piccolo, ho 2000mc sempre di riserva derivata da bidoni che recuperano acqua piovana che uso per innaffio di fiori e alberi da frutta. quanti lo fanno?
      Il vs ragionamento mi fa pensare che quando si tratta di penalizzare in NON residente l’amministrazione non ci pensa 2 volte.
      Ringrazio sentitamente.

  3. 4 Alessandro Bettinelli marzo 22, 2017 alle 11:52 am

    Sono esterefatto dalla modalità della risposta data a Vilma, che non fa altro che confermare la mancanza di approccio dell’amministrazione di relazionarsi con i cittadini.
    Al di là di questa piccola polemica la mia domanda è questa:
    ” Quando ho acquistato la mia seconda casa a Zeri mi fu chiesto esplicitamente se volevo pagare a forfait o a consumo. Optai per questa seconda soluzione ed a tal fine mi fu installato il contatore dell’acqua. Mi spiegate perché questa cosa non è mai stata ottemperata?
    Sperando che non mi si risponda:” È così perché è così”
    Oggi 22 marzo è la giornata mondiale dell’acqua ed oltre agli sprechi citati da Vilma, in estate in spregio alle ordinanze comunali vedo in alcuni locali pubblici il rubinetto del bancone sempre aperto. Li vedo solo io?
    Forse sarebbe il caso di fare un po’ di educazione ecologica.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




zeri-stemma-copia.jpg

Foto Flickr Zeri

DSCN0697

DSCN0696

DSCN0692

DSCN0690

DSCN0688

Altre foto

Scegli la categoria

Blog Stats

  • 147,214 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: